lunedì 23 novembre 2015

Come si comporta un Investigatore Privato?

Un investigatore privato, ha un preciso codice deontologico, che potremmo riassumere cosi: professionalità, riservatezza, competenza, esperienza, umanità. Un Investigatore privato che ha comportamenti da robot è inutile. Un investigatore privato che non ha come valore professionale primario la riservatezza è un pericoloso individuo. Quando si ha bisogno di un investigatore privato è fondamentale documentarsi, conoscere la storia dell'agenzia investigativa. Oggi sui forum, su facebook, su vari blog specializzati è possibile capire la deontologia di quella particolare agenzia investigativa. Quindi documentarsi per evitare di incappare in personaggi senza scrupoli e privi di qualsiasi dignità professionale, diffidare dalle scritte  a caratteri cubitali  che parlano di uomini delle forze armate, sceriffi dell'investigazione, non significa nulla. E' fondamentale capire la preparazione e la professionalità dell'investigatore privato. Un Investigatore privato laureato, che si documenta e continua a formarsi è fondamentale. Un Investigatore privato dovrebbe conoscere le basi della psicologia per trattare le persone in modo appropriato, conoscere le basi della criminologia e di altre branche specifiche. I rambo non servono a nulla.